ricerca

La mia ricerca riguarda una profonda lettura del tessuto e delle tipologie urbane, della composizione e dell’intreccio dei vari luoghi del sud est della Sicilia, a partire da: Modica, Scicli, Ragusa Ibla.

La necessità di rilevare e reinterpretare l’esistente nasce dalla passione per i luoghi e le relative tipicità dell’architettura.

Obiettivo di questo studio: rileggere la tradizione, apprendere le regole che hanno reso grande la storia architettonica di un luogo, innanzitutto. Comprendere come ogni pezzo della composizione urbana, unico ed irripetibile, ha assolto la propria funzione di edificio talvolta con estrema semplicità formale e povertà di mezzi, talaltra con sfarzo eccentrico, seppur nel rispetto di regole estetiche non scritte ma praticate di fatto.

In un sito che è stato da tempo dichiarato Patrimonio dell’Umanità, occorre capire in che modo ogni progetto di nuova costruzione o di recupero architettonico deve tener conto degli errori dell’epoca contemporanea, dagli anni del cosiddetto boom edilizio in poi, evitando di ripeterli. Solo con queste premesse si può procedere in progetti che, non guardando al passato in maniera romantica, continuino quella tradizione di luoghi creati a misura d’uomo, bilanciati nella forma e nelle specifiche funzioni delle opere, uniformi nei colori e nei materiali.

In questo scenario auspicabile, ogni intervento diventa la tessera di un mosaico variegato e multiforme che restituisce equilibrio armonico sia al complesso intreccio di maglie nel tessuto urbano che alla natura stessa dei luoghi.

Orazio Caruso

 

 © 2018 Orazio Caruso. Tutti i diritti riservati